SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

The Ward: Il Reparto [2]

Rating: 3.00/5 (1 Vote)
The Ward: Il Reparto [2] 3.00 of 5 1 Vote.
Cosa può offrire un autore di culto come John Carpenter alle nuove tendenze horror del nuovo millennio? The Ward, ultima sua fatica temporale e primo lungometraggio dopo dieci anni, è la testimonianza che il mestiere del regista di capolavori come La Cosa o 1997: Fuga da New York non è acqua fresca da far passare sotto i ponti. Carpenter torna alle atmosfere lunari dei suoi primi titoli, lavorando silenziosamente dentro bui corridoi, stanze umide e fredde, ambienti cupi e mostri disgustosi anche se palesemente fuori dalle righe.La pellicola risente forse un pochino dell'influenza incombente di un cinema giapponese che pare aver contagiato senza speranza tutto il genere horror da The Ring in avanti, eppure Carpenter, a differenza dei suoi colleghi del sol levante, ha il rigore puro di chi ha mangiato pane e pellicola per trentasette anni, di chi rivolta i B movie come calzini bagnati e li trasforma in purissime opere d'arte anche se purtroppo, in questo caso, sembra voler rinunciare al cinema di protesta degli anni ottanta e alle correnti western delle ultime due fatiche (Vampires e Fantasmi da Marte"). In The Ward c'è solo horror puro e senza fronzoli, quello che non mira soltanto all'effetto Boo di qualche sporadica sequenza ma cerca di mantenere solida una struttura narrativa che troppo spesso le nuove leve tendono a disgregare attraverso il facile colpo di scena. Ed è proprio questa struttura la forza potente di un film come The Ward, semplice, forse non memorabile ma appassionante e coinvolgente, grazie anche ad interpretazioni convincenti delle giovani protagoniste, prima su tutte l'affascinante Amber Heard nel ruolo della schizofrenica Kristen, che viene incarcerata in un istituto psichiatrico infestato da una diabolica presenza che, progressivamente, fa scomparire nel nulla le giovani ospiti.Forse qualcuno si aspettava di più dall'autore di Cigarettes Burns o Il signore del Male, forse qualcun altro si aspettava di meno viste certe cantonate degli ultimi anni come Villaggio dei Dannati o Fuga da Los Angeles, probabilmente chi non ha mai visto un film di John Carpenter non si aspettava nulla, io personalmente mi aspettavo un buon horror e sono stato ampiamente ripagato da un titolo in cui si riesce ancora a ritrovare la dignità di un genere oggi come oggi decisamente vituperato."

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 05 Aprile 2011
  • Da Alessandro Lago

The Ward: Il Reparto [1]

  • Giovedì, 16 Dicembre 2010
  • Da Super User

The Ward di John Carpenter: la Recensione in Anteprima

  • Lunedì, 22 Novembre 2010
  • Da Super User

The Ward di John Carpenter al Torino Film Festival e prossimamente nei Cinema Italiani

  • Lunedì, 28 Marzo 2011
  • Da Super User

The Ward: Il Reparto - I titoli di Testa dell'horror di John Carpenter in Esclusiva per Splattercontainer

  • Giovedì, 16 Dicembre 2010
  • Da Lucio Besana

The Ward: Il Reparto

  • Giovedì, 24 Marzo 2011
  • Da Super User

The Ward: Il Reparto - Video Intervista a John Carpenter

  • Venerdì, 04 Marzo 2011
  • Da Super User

Il Trailer Italiano di The Ward: Il Reparto di John Carpenter

  • Sabato, 26 Marzo 2011
  • Da Super User

The Ward: Il Reparto - La Recensione del Film

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort