SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

The Forgotten

Rating: 2.00/5 (1 Vote)
The Forgotten 2.00 of 5 1 Vote.
La paramnesia è un ricordo che si affaccia alla mente con dettagli e indicazioni sensoriali precise ma è del tutto falso. E' quello che forse succede a Telly Paretta (Julianne Moore), un editor newyorchese persuasa della scomparsa del figlio Sam di nove anni in un incidente che forse ha solo immaginato.

I pregi di questo The Forgotten di Joseph Ruben (L'innocenza del Diavolo), sono da ricercare più nel soggetto che nella redazione della sceneggiatura: c'è una donna che afferma ossessivamente di aver perso il figlio mentre nessuno sembra avere memoria nè serbare ricordo di questo bambino. C'è un vicino di casa Ash (Dominic West), che sembrerebbe aver perso anche lui una figlia nel medesimo disastro aereo, il quale è però vittima di rimozioni psichiche e forse Telly lo aiuterà a ricordare. Il film parla di persone che vengono dimenticate, di figli che vengono a mancare e che con singolare elaborazione del lutto, gli altri cancellano come se non fossero mai esistiti. E già a questo punto c'era materiale su cui riflettere e ponderare, nonchè lasciare spazio ad una brava attrice come la Moore per dare vita creativamente ad un personaggio che di sfaccettature e prospettive per evolvere lungo il cammino della trama, ne aveva in quantità.
Ecco invece che la nostra mamma viene riadattata alle richieste di un assurdo fanta-thriller per cui è perennemente in fuga e corre a perdifiato come Cruise ne La Guerra dei Mondi; così che il plot si arricchisce di eventi e personaggi poco credibili, mentre lo svolgimento della storia sembra replicare senza arguzia né convinzione molti episodi di X-Files.
Gerald di Pego, sceneggiatore del film (qui anche in veste di produttore), replica alcuni meccanismi fallimentari che hanno minato le attese di altre sceneggiature da lui redatte, vedi Angel Eyes con la Lopez o Instinct con Anthony Hopkins: è come se una volta costituito il nocciolo della trama, magari con un protagonista accattivante, o un'idea davvero interessante, tutto il film convergesse poi su vicende implausibili, collaterali di alcune esperienze misteriose del protagonista, che rimodulando l'espressione della storia, ne fanno ricettacolo di instabilità ontologiche che scompongono erroneamente ogni sé narrativo.
Curiosamente il film intreccia un cinema di smarrimenti mnemonici che ha al suo attivo pellicole di grande suggestione come Memento di Nolan e Omicidio nella Mente di A. Moharan, con il paradigma cognitivo dei sentimenti di una madre in cerca del figlio perduto. In tale senso per la Moore non si tratta di un personaggio inedito, ma di una precisa rivisitazione che ha consentito all'attrice di documentare e connotare variamente un personaggio: nel u201898 con La Mappa del Mondo di Scott Elliott è infatti una giovane madre incapace di riprendersi dalla morte della figlioletta, nel 2006 con Il Colore del Crimine di Joe Roth, è invece una madre tossica e bugiarda che nasconde la verità sulla scomparsa del figlio; mentre con I Figli degli Uomini di Cuaron, evolve ancora ed il suo lutto sembra ormai trascorso: ora è il capo carismatico di un gruppo di rivoluzionari, guida le sorti dell'umanità in una singolare crociata ed è soprattutto una vera e propria madre, che attraverso la dimensione fantastica del film, soggiacendo ad una richiesta universale, lo diviene ancor più per tutti coloro che resistono al passato e ai suoi proclami e coloro che non ci sono più: i figli che il futuro e la modernità hanno infine perduto e dimenticato, i veri e vividi protagonisti del film di Ruben, The Forgotten.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 16 Settembre 2004
  • Da BuddyNoone

Signs

  • Martedì, 06 Marzo 2012
  • Da Francesco Scardone

E ora parliamo di Kevin

  • Mercoledì, 24 Novembre 2004
  • Da Alberto Alamia

Sette Note in Nero

  • Sabato, 25 Giugno 2005
  • Da Za-lamort

I Guardiani della Notte

  • Lunedì, 17 Marzo 2008
  • Da Lercio

Inside - À l'Intérieur

  • Mercoledì, 23 Dicembre 2009
  • Da Marco Viola

Black Christmas: Un Natale Rosso Sangue

  • Domenica, 17 Aprile 2005

Sette note in Nero

  • Martedì, 05 Marzo 2013
  • Da Super User

The Walking Dead Stagione 3 Episodio 12: Ripulire (Clear)

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort