SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Scanners

Rating: 5.00/5 (1 Vote)
Scanners 5.00 of 5 1 Vote.
Quali che fossero le reali implicazioni critiche dietro ad un film come Scanners, la portata dei contenuti espressi nell'opera è da considerarsi sotto ogni punto di vista abnorme.
L'anno è il 1981 e Cronenberg sembra in grado di intravedere il futuro prossimo tramite uno spiraglio apertosi nella mente della collettività. La metafora può apparire banale, ma forse arriva più in profondità di quanto distrattamente si potrebbe pensare. Girata con un budget contenuto in un rugginoso 35mm, la pellicola introduce subito lo spettatore a suggestivi fenomeni medianici dal sapore sci-fi anni cinquanta, con una scena entrata nella storia del gore per la dovizia di particolari. Il tema portante è lo sviluppo della telepatia in alcuni esseri umani come risultato di inusuali esperimenti portati avanti da una potente multinazionale farmaceutica.
Anticipando di un decennio le scandalose affermazioni di William Cooper (colui che nel 1990 portò alla superficie documenti-prova sull'AIDS come 'arma di sterminio di massa'), il regista mette in scena due aziende dell'industria medica in lotta per ottenere il controllo sui poteri psichici sviluppati come conseguenza diretta dell'utilizzo di un farmaco somministrato a donne in stato di gravidanza.

I mezzi espressivi cari al canadese si intrecciano alla trama con particolare intensità: malattia e deformazione, onnipotenza e disciplina medica, carne e pensiero, controllo delle masse e perdita del Sé. Il film è percorso da un'atmosfera scarna e particolarmente opprimente, che si affida ai lividi contrasti di una modernità brutale, pura espressione meccanicistica di un progresso sterile.
I quasi inesistenti movimenti di camera fotografano a dovere una situazione 'deteriorata', punto di arrivo di un'umanità confusa, stolida, forse già 'altra' agli occhi del regista. La lista di suggestioni non termina qui: una dualità continua intercorre fra protagonisti e antagonisti in un gioco di luci e ombre portato alle estreme conseguenze.
Cronenberg è puntualmente ineccepibile nel gestire il fluire dell'azione in maniera costante. Gli attori a sua disposizione - fra tutti il ferocissimo Michael Ironside - si trasformano in autentiche macchine da guerra sotto l'occhio stravolto dello spettatore, più volte chiamato a riflettere attivamente sull'intera vicenda. A colpire è soprattutto la sensibilità con cui l'autore ha efficacemente scandagliato fra le pieghe della società industriale: discriminazione, intolleranza, paura del diverso ed una sempre persistente sensazione di disagio.

Il tema della macchinazione e della cospirazione emerge con chiarezza e delinea forse il desiderio di trascendere i canoni futuristi dell'epoca. E' un lampante esempio della lungimiranza del regista, che riesce a precedere la questione del governo-ombra cara agli Icsofili di Chris Carter (datati 1993). La resa, considerati i tempi e i mezzi, è a mio avviso semplicemente spettacolare. Il film è giustamente annoverato tra i pilastri fondamentali del cinema di genere, e ha rappresentato per la cultura cyber punk un importante traguardo: l'incontro tra critica sociale, estremismi visivi e ricchezza di contenuti.

Al crepuscolo dei '60 Romero ha tracciato un percorso e ha cominciato ad esplorarne i confini; agli albori degli '80 Cronenberg, dopo aver ricalcato le sue orme, ha definitivamente imboccato una direzione personalissima facendo tesoro delle precedenti esperienze e ottenendo finalmente la devozione della platea.

 

Articoli correlati
Recensioni Film
  • Lunedì, 17 Marzo 2014
  • Da mike

Moebius

Guardando l'ultima fatica di Kim Ki-duk si ha spesso la sensazione di assistere a un film del cazzo, e non solo perché in Moebius è il fallo - masturbato, mozzato, ingoiato, vomitato, spiaccicato,...

Altri articoli
  • Sabato, 01 Dicembre 2012
  • Da Super User

Al via le riprese dell'horror Midway, forse ne seguirì un videogioco

  • Martedì, 06 Marzo 2012
  • Da Fabio Zanchetta

Stake Land [1]

  • Domenica, 04 Dicembre 2005
  • Da Za-lamort

A History of Violence

  • Sabato, 01 Gennaio 2005

Scanners

  • Lunedì, 29 Marzo 2004
  • Da Alberto Alamia

Mulholland Drive

  • Lunedì, 15 Aprile 2013
  • Da Super User

La Foto del Giorno - La Testa che Esplode in Scanners di David Cronenberg

  • Martedì, 09 Ottobre 2012
  • Da Padre Karras

The Possession

  • Domenica, 26 Giugno 2005
  • Da chainsawmax

Essi Vivono

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort