SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • True Detective - I 5 Buoni Motivi per non Perdersi questa Straordinaria Serie TV

True Detective - I 5 Buoni Motivi per non Perdersi questa Straordinaria Serie TV

E' andata in onda il 9 Marzo 2014 negli USA l'ultima puntata della Prima Stagione di TRUE DETECTIVE, la nuova serie HBO che sta facendo urlare tutti al capolavoro. Ma che cos'è, esattamente, True Detective?Un Thriller? Una Crime story? Un Giallo?No, è molto, molto di più.Anzitutto è una serie antologica, ovvero dove ogni stagione ha storia e protagonisti diversi dalle altre. Ci troviamo davanti ad un ciclo di stagioni autoconclusive, legate soltanto dal "genere" di riferimento, format utilizzato sempre più spesso ultimamente (vedi American Horror Story) e decisamente vincente. Questa prima stagione è formata da 8 puntate di poco meno di un'ora l'una.Ma veniamo alla storia.True Detective HBOSiamo in Lousiana e oscilliamo in un arco temporale che va dal 1995 al 2012, passando per il 2002.1995: i due detective protagonisti, Martin Hart (Woody Harrelson, direttamente da Zombieland) e Rust Cohle (Matthew McConaughey, direttamente dagli Oscar) indagano su un inquietante caso di omicidio. Una giovane donna è stata ritrovata uccisa, nuda, con delle corna di cervo depositate sulla testa e circondata da strani costruzioni in legno. Da questo singolo caso i due detective apriranno una pista che svelerà loro la connessione tra questo omicidio e una serie di sparizioni, aprendo anche alla pista del satanismo..2012: una nuova squadra omicidi, composta da altre persone (dopo che i due hanno litigato nel 2002 e si sono dimessi negli anni successivi) investiga su un caso molto simile a quello risolto dai nostri protagonisti anni prima. Per giungere alla soluzione Marty e Rust vengono interrogati separatamente, e sarà attraverso i flashback nati dalle loro deposizioni che ripercorreremo la loro storia, e la storia del caso da loro (forse) risolto.La serie si sviluppa dunque su due piani temporali: il 2012, in cui i due detective si troveranno a lavorare su questo nuovo caso che metterà in discussione tutto ciò che avevano concluso nel 1995, e gli anni tra il 1995 al 2002, da quando i due hanno iniziato a lavorare insieme a quando si sono separati.Fin qui sembra una normalissima (sbalzi temporali a parte) crime story. E invece no.La ricerca di un presunto serial killer satanista è solo un pretesto con cui lo sceneggiatore (lo scrittore Nic Pizzolato) e il regista (Cary Fukunaga) ci mostrano la storia dei loro protagonisti, la loro evoluzione e i loro tormenti interiori. Personalmente non vedevo una serie con dei personaggi così ben approfonditi dai tempi di Breaking Bad. Marty e Rust sono due personaggi ambigui e sfaccettati, che si mostrano sempre più in profondità lungo il corso delle indagini, mettendo a nudo i loro segreti e le loro debolezze ed affrontando i loro demoni. u00c8 come se questo caso e questa partnership fossero necessari ai due per affrontare i loro tormenti interiori.True Detective Marty Hart Rust CohleSe Marty sembra il classico buon-uomo-padre-di-famiglia, Rust è il classico nichilista con un passato triste e burrascoso. Il terzo vero protagonista è senza ombra di dubbio il paesaggio. La Louisiana con i suoi spazi desolati e i paesaggi interminabili veicola tutto il senso di oppressione e solitudine che i protagonisti provano. Lungo il loro cammino i nostri detective incontreranno solo miseria umana, interrogheranno solo gente infelice, entreranno solo in case povere, viaggeranno solo per paesaggi dalla vastità e desolazione disarmanti. E parleranno solo di quanto sia strana la vita e l'essere umano. La grandezza di questo telefilm sta nella totale assenza di speranza che trapela da ogni ripresa e dai grandiosi dialoghi tra i protagonisti (memorabili gli sproloqui nichilisti di Rust). True Detective Serie TVEcco che la crime story, che incuriosisce lo spettatore e lo tiene incollato allo schermo, si mescola con un'atmosfera di degrado che lascia l'amaro in bocca. Non aspettatevi di vedere una serie di azione, anche se di azione ce n'è (per chi ama il cinema non potrà non saltare all'occhio lo splendido piano sequenza di 6 minuti durante una sparatoria), ma soprattutto ci sono dialoghi, atmosfere, paesaggi e inquietudini.Ovviamente dopo tutte queste lodi bisogna dire che qualche difetto non manca. Tra cui una trama che a tratti si fa flebile, l'investigazione che col passare delle puntate passa talmente in secondo piano da avere qualche buco di sceneggiatura e un finale un po' frettoloso.
Ma con i suoi pro e i suoi contro True Detective è un'esperienza che va assolutamente fatta.

Cinque motivi per vederla?

1. Le storie dei due protagonisti e la loro interpretazione

2. L'ambientazione

3. L'atmosfera

4. I monologhi di Rust

5. La colonna sonora

Vi lascio quindi con i titoli di testa della serie, che ne racchiudono perfettamente lo spirito.

Sperando di poterla rivedere presto in italiano.

Spoiler

E per chi non ha paura di qualche piccolo SPOILER, ecco l'ormai già famoso piano sequenza di 6 minuti

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Mercoledì, 14 Dicembre 2011
  • Da Super User

Dexter: la Sesta Stagione dal 26 gennaio su Fox più altre due giì confermate!

  • Giovedì, 16 Settembre 2010
  • Da xChuCkyx

Silent Hill [1]

  • Lunedì, 24 Aprile 2006
  • Da Salvatore Mennea

Testimone Poco Attendibile

  • Martedì, 26 Luglio 2011
  • Da mike

Detective Dee e il Mistero della Fiamma Fantasma

  • Sabato, 07 Febbraio 2004
  • Da Marco Viola

Abandon: Misteriosi Omicidi

  • Martedì, 23 Giugno 2009
  • Da Paolo Spagnuolo

The Wizard of Gore

  • Martedì, 12 Febbraio 2013
  • Da Super User

La Grande Eleganza del Crime Thriller The Silence di Baran bo Odar - Ecco il Trailer

  • Lunedì, 12 Aprile 2004
  • Da Marco Viola

I Fiumi di Porpora 2: Gli Angeli dell'Apocalisse

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort