SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • Horror Box Office - Greatest Hits & Greatest Flop del 2011

Horror Box Office - Greatest Hits & Greatest Flop del 2011

Eccoci al nostro ultimo appuntamento per il 2011 con l'Horror Box Office, eccezionalmente in versione speciale. Visto che ci troviamo alla fine dell'anno, ho pensato che fosse interessante ripercorrere insieme questi dodici mesi di cinema, realizzando la Top Ten dei maggiori incassi del 2011 in Italia, ma approfittandone anche per ricordare i fatti più importanti che hanno caratterizzato la stagione. Ma cominciamo subito con la Classifica.1) The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 1 di Bill Condon: € 15.554.000 - $ 259.500.0002) Hereafter di Clint Eastwood: € 7.781.000 - $ 32.175.0003) Il Cigno Nero di Darren Aronofsky: € 6.017.000 - $ 106.948.0004) Il Rito di Mikael Hafström: € 3.544.000 - $33,047,6335) L'alba del pianeta delle scimmie di Rupert Wyatt: € 3.224.000 - $ 175.298.0006) Super 8 di J.J. Abrams: € 3.262.000 - $ 126.730.0007) L'ultimo dei Templari di Dominic Sena: € 3.009.000 - $ 10.726.0008) Dylan Dog - Il Film di Kevin Munroe: € 2.380.000 - $1,186,5389) A Dangerous Method di David Cronenberg: € 2.327.00010) Insidious di James Wan € 2.098.000 - $54.009.150
Il Ritorno dei Masters of HorrorIl 2011 è stato l'anno del ritorno sul grande schermo di tre nomi che hanno sicuramente lasciato un segno profondo nella storia del Cinema Horror: John Carpenter, John Landis e Wes Craven.Cominciamo con i grandi John. Il primo mancava dalle scene da circa 9 anni, dal 2001 per la precisione, anno in cui firmò lo Sci-fi horror Fantasmi da Marte. The Ward, questo il titolo del suo film, è un horror soprannaturale ambientato in un ospedale psichiatrico femminile. Oscure presenze, un mistero da scoprire ed incubi ad occhi aperti sono gli elementi principali di questo film, per molti considerato un discreto ritorno di Carpenter, per altri una prova non all'altezza della fama del Maestro.Landis, se si escludono le sue partecipazioni alle Serie Masters of Horror e Fear Itself, non girava un horror puro dal 1992, con Amore all'ultimo morso. Anche Ladri di cadaveri: Burke & Hare non può essere considerato un titolo dell'orrore, però possiamo ritrovare quella sferzante ironia nera tipica del regista di Un lupo mannaro americano a Londra. Il film prende spunto dai macabri fatti realmente accaduti per mano di una coppia di serial killer, i Burke & Hare del titolo, interpretati da Simon Pegg e Andy Serkis.Peccato per le distribuzioni di questi titoli, che non hanno coperto un gran numero di sale in Italia. Due firme di questo calibro avrebbero meritato una più ampia diffusione. I loro numeri al Box Office sono stati piuttosto modesti.Wes Craven in Usa era reduce da un flop piuttosto inglorioso, parlo di My Soul To Take (da noi uscito solo in DVD), e si preparava a tornare in grande stile giocando il classico asso nella manica: Scream. Dopo anni di richieste da parte dei fan, è finalmente tornato il killer di Woodsboro nel quarto capitolo della serie, il primo, così almeno si diceva prima che la pellicola uscisse in sala, di una nuova trilogia. C'è chi lo ha considerato un brillante riscatto di Craven, chi invece un prodotto uscito fuori tempo massimo. I risultati al botteghino non sono stati quelli sperati ed ora la Dimension non è più così certa di voler realizzare il capitolo 5 e 6 della saga.1) Scream 4 di Wes Craven: € 1.276.000 - $ 38.177.0002) The Ward - Il Reparto di John Carpenter: € 346.0003) Ladri di cadaveri - Burke & Hare di John Landis: € 216.000
Flop, Quasi Flop, Floppissimi, non un Flop ma ci va molto vicino...Ci sono stati alcuni film che si sono rivelati sorprendentemente dei flop al botteghino. Fra questi è doverso citare Sucker Punch, il fantasy horror di Zack Snyder, che si pensava dovesse fare sfracelli in sala e che invece si è dovuto accontentare di incassi molto magri. Stessa sorte per Priest di Scott Charles Stewart.Non è andata bene nemmeno a Cowboys & Aliens, il quale nonostante abbia incassato in tutto il mondo più di 174 milioni di dollari, il suo altissimo budget di 163 milioni gli ha impedito di fare troppi salti di gioia. Non un flop a tutti gli effetti quindi, ma comunque un risultato ben al di sotto delle aspettative dei produttori.Non è stata una bella annata per il nostro Nicolas Cage, che in un solo anno è riuscito a partecipare a ben quattro pellicole. Il primo è stato L'ultimo dei templari, un fantasy horror che deve ringraziare il mercato estero per essersi salvato dal baratro del flop. Costato 40 milioni di dollari, in Usa ne ha incassato poco più di 24, mentre il tutto il mondo ha raggiunto i 91 milioni di dollari. In Italia ad esempio è andato benissimo (€ 3.009.000).Lo schiaffone è arrivato invece con Drive Angry 3D, il road movie horror di Patrick Lussier che si è rivelato un flop ovunque.Poi è stata la volta di Solo per Vendetta di Roger Donaldson, uscito in Italia a Settembre con mediocri risultati e ancora inedito in Usa, dove uscirà il 16 Marzo 2012.Pessima distribuzione invece per Trespass, thriller che Cage ha interpretato con Nicole Kidman. In Usa il film è uscito in 10 sale il 14 Ottobre scorso. Poi buio. Per ora la distribuzione di Trespass si sta svolgendo nel resto del mondo, ma con risultati non eccelsi.Malino anche per lo Sci-fi Horror Skyline di Colin e Greg Strause. La sua fortuna è stata il budget di soli 10 milioni di dollari, perchè gli incassi non hanno superato i 66 milioni in tutto il mondo. A conti fatti un successo in termini economici, ma le stroncature da parte di pubblico e critica e comunque un risultato non eccezionale al botteghino non sono certo ottime basi anche solo per sperare di vedere un sequel, il che spiace un po' visto il finale lasciato praticamente spalancato.Stessa circostanza per Apollo 18 di Gonzalo López-Gallego, che grazie ai suoi soli 5 milioni di dollari di budget può quasi considerare come oro colato i 25 milioni di incasso in tutto il mondo.Machete di Robert Rodriguez, nonostante goda di ottima fama e gloria qui su SC, non ha fatto di certo faville in sala e anche lui, come Skyline e Apollo 18, alla fine se l'è cavata grazie ai costi contenuti della produzione (10 milioni di dollari). 44 milioni di dollari di incasso globali.La Cosa è forse l'insuccesso che fa più male di questo 2011.Attendevamo tutti un nuovo titolo che ci riportasse a quelle atmosfere del capolavoro di Carpenter, ma, a prescindere dalla qualità o meno del prodotto, The Thing Prequel è stato un flop. Costato 38 milioni di dollari, quindi nemmeno una cifra proibitiva, il film di Matthijs van Heijningen Jr. non è riuscito ad incassarne in tutto il mondo nemmeno 30 (siamo fermi a quota 27 milioni). Sono stati commessi degli errori? Sicuramente...e più di uno. L'unica certezza è che, purtroppo, a prescindere dalle cause, il franchise de La Cosa è tornato forse per sempre fra i ghiacci. E questo fa male. Ma il 2011 non è stato in generale clemente con i remake o prequel, visto che anche Fright Night e Cani di Paglia sono andati male...che stia cambiando il vento?Grande cast (Daniel Craig, Rachel Weisz, Naomi Watts), grande budget (50 milioni di dollari) scarsi risultati per Dream House di Jim Sheridan, che non supera nemmeno i 40 milioni di dollari in tutto il mondo.Mediocre anche il risultato di Shark Night 3D, che porta a casa 39 milioni di dollari con un budget di 25 milioni.Legnata impietosa per Carlo Vanzina, che ha deciso di tornare al thriller rispolverando un suo successo degli anni 80, Sotto il vestito niente. Sotto il vestito niente - L'ultima sfilata è il terzo capitolo della serie (il secondo era stato firmato da Dario Piana) e vede nuovamente la storia ambientata fra le passerelle dell'alta moda. Un flop micidiale e nonostante alla distribuzione ci fosse la Medusa, che quindi gli ha consentito di essere diffuso in moltissime sale in Italia, il film si è fermato a 391.000 Euro.Ho tenuto per ultimo il nostro Indagatore dell'Incubo. Questo sarebbe stato l'anno della consacrazione cinematografica di Dylan Dog, ma la bruttura di Kevin Munroe ha inorridito praticamente tutti gli appassionati del fumetto, e non solo, visto che comunque a prescindere dai riferimenti con l'eroe della Bonelli, la pellicola è davvero brutta.
Zero Investimenti...Guadagni StellariSembra uno dei classici annunci dei vari multilevel marketing, eppure per due pellicole quest'anno è accaduto proprio così. La prima è Paranormal Activity 3 di Henry Joost e Ariel Schulman, che con un budget di appena 5 milioni di dollari ha incassato in tutto il mondo più di 200 milioni. Non solo si tratta di una performance incredibile, ma è anche la cifra più alta ottenuta da tutte le pellicole della serie.La seconda è Insidious di James Wan: un milione e mezzo di dollari per un incasso totale di 97 milioni.Chiudiamo questo Horror Box Office Greatest Hits and Greatest Flop con alcuni Film che devono ancora uscire in Italia, film che usciranno ma solo per il mercato Home Video e film di cui invece si è persa ogni traccia.
Sono arrivati (o arriveranno) ma solo in DVD1) The Roommate di Christian E. Christiansen.2) The Lincoln Lawyer di Brad Furman3) Cani di paglia di Rod Lurie
Usciranno, ma quando viaggeremo tutti su macchine volanti e la fame nel mondo sarà solo un brutto ricordo.1) Dream House di Jim Sheridan. Uscita Usa: 30 Settembre 2011 - Uscita in Italia: 8 Giugno 2012 (più di 7 mesi di ritardo)2) La cosa di Matthijs van Heijningen Jr. Uscita Usa: 14 Ottobre 2011 - Uscita in Italia: 4 Maggio 2012 (più di 6 mesi di ritardo)3) Non avere paura del buio di Troy Nixey Uscita Usa: 26 Agosto 2011 - Uscita in Italia: 13 Gennaio 2012 (più di 4 mesi di ritardo)
I Desaparesidos1)Apollo 182)Shark Night 3D
Il Giallo di Giallo (Horror Box Office Easter Egg)Piccolo Box Conclusivo dedicato a Giallo di Dario Argento.La pellicola partiva sulla carta con le migliori aspettative. Coprodotto dagli Stati Uniti, un budget di circa 14 milioni di dollari, la presenza di un cast internazionale di ottimo livello fra cui spiccavano i nomi del premio Oscar Adrien Brody (qui anche produttore esecutivo) e Emmanuelle Seigner. Insomma un potenziale successo dopo una serie di passi falsi e di cocenti delusioni come La Terza Madre. Le prime avvisaglie non proprio positive su Giallo iniziarono ad arrivare dopo le prime proiezioni nei Festival e le relative recensioni della stampa, ma la vera batosta sul film doveva ancora arrivare. A più di un anno dalla conclusione delle riprese, Giallo non disponeva ancora di una major che lo distribuisse in alcuna sala nel mondo. "Nessuno sa che fine ha fatto Giallo" dichiarava uno sconcertato e deluso Argento, attribuendo le cause di questo "giallo nel giallo" ad una serie di contrasti fra i produttori del film "Sono spariti. Non mi rispondono neanche più al telefono. La segretaria non me li passa. Ci hanno messo parecchi soldi. Il film deve essere costato molto. E poi a Brody dovrebbero averlo pagato una cifra enorme, però non so se hanno già dato tutti i soldi. Forse anche questa è la ragione per cui c'è questo casino".Poi la notizia direttamente sul Sito Ufficiale di Argento:"Giallo non uscirà nelle sale. Si è optato per l'uscita del film direttamente in DVD invece di una distribuzione limitata".Arrivarono anche i guai legali, con la denuncia che fece Adrien Brody alla produzione, che vinse bloccando la distribuzione di Giallo in Usa.I legali di Dario Argento ci contattarono in Redazione chiedendo di pubblicare quanto segue:"I legali di Dario Argento ci tengono a precisare la sua completa estraneità rispetto alla vicenda giudiziaria che riguarda il suo ultimo film Giallo. Dario Argento infatti ha curato esclusivamente la regia del film, ed è a sua volta creditore nei confronti della Hannibal Pictures di Richard Rionda (produttore del film) per una parte del proprio compenso di regia. I rapporti di Argento con Brody sono sempre stati molto affettuosi ed improntati ad una reciproca e profonda stima personale e professionale, sia durante la lavorazione del film che dopo il termine delle riprese, e fino ad oggi sono rimasti immutati, tanto che il regista - nonostante la propria estraneità alla vicenda e alla relativa querelle legale - esprime grande solidarietà per la situazione in cui si è venuto a trovare Adrian Brody. Per esprimere la propria solidarietà nei confronti dell'attore, Dario Argento ha deciso di non partecipare alla promozione del film in Italia".Ma il film aveva in serbo altre sorprese.Nonostante Giallo fosse già disponibile da tempo in DVD grazie alla Dall'Angelo Pictures, la Lumière Group Multimediale decise comunque di distribuirlo al cinema il 1° Luglio di quest'anno con una leggera modifica al titolo: Giallo/Argento. La distribuzione è avvenuta in un numero limitato di sale e gli incassi non dovrebbero aver superato i 12.000 Euro.E' innegabile che i retroscena di questo film siano di gran lunga più appassionanti del thriller stesso. Ma non ci voleva poi molto.Spero che questa lunga maratona sia stata di vostro interesse. Horror Box Office va in vacanza.Buone Feste Splattermaniacs!!!

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Lunedì, 18 Aprile 2011
  • Da Super User

Scream ha perso la Voce? Incassi al di sotto delle aspettative per Scream 4 di Wes Craven

  • Lunedì, 23 Gennaio 2012
  • Da Super User

Underworld: Il Risveglio batte L'Ora Nera al Box Office italiano, anche in Usa è Selene a dominare il botteghino

  • Mercoledì, 24 Novembre 2010
  • Da Super User

Adrien Brody vince la Causa...bloccata la distribuzione di Giallo in USA

  • Lunedì, 12 Novembre 2012
  • Da Super User

Box Office - Hotel Transylvania strappa a 007 Skyfall il podio in Italia

  • Lunedì, 22 Aprile 2013
  • Da Super User

Scary Movie 5 primo al Box Office in Italia, in USA debuttano Oblivion e Le Streghe di Salem

  • Venerdì, 13 Maggio 2011
  • Da Super User

Festival di Cannes 2011: Giorno Tre - Super 8 di JJ Abrams, Habemus Papam di Nanni Moretti, Miss Bala di Gerardo Naranjo e Arirang di Ki-duk Kim

  • Lunedì, 20 Ottobre 2014
  • Da Marco Viola

Box Office - 166 Milioni di Dollari in tutto il Mondo per l'horror ANNABELLE

  • Venerdì, 23 Novembre 2012
  • Da Super User

Box Office Flash - 18.000 Euro di incasso per Dracula 3D, 33.000 per Paranormal Activity 4

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort