SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • The Walking Dead Seconda Stagione - Episodio 7: Muore la speranza (Pretty Much Dead Already)

The Walking Dead Seconda Stagione - Episodio 7: Muore la speranza (Pretty Much Dead Already)

Episodio 7: Muore la speranza (Pretty Much Dead Already)
Original Air Date - 27 Novembre 2011Data di messa in onda in Italia: Lunedì 28 Novembre 2011 su FOX TVRegia di Michelle MacLaren, sceneggiatura di Scott M. Gimple

ATTENZIONE - SONO PRESENTI NUMEROSI SPOILER, FINALE COMPRESO.Con Muore la speranza si riaccendono con una vampata di fiamme le mie aspettative per questa Seconda Stagione di The Walking Dead, che sembrava aver un po' allentato la presa nell'episodio precedente. Come è bello talvolta sbagliarsi clamorosamente. Questa puntata scorre tesa come una corda di violino; ogni personaggio è al limite e pronto ad esplodere. E qualcuno lo fa...in tutti i sensi. A questo si aggiunge uno dei più bei finali in assoluto di qualsiasi puntata mai scritta nella storia della televisione, la chiusura perfetta per questo primo blocco di episodi, ai quali seguirà una pausa, già insostenibile, sino al 13 Febbraio del 2012.La serie torna spietata più che mai, nera, perchè è morta la speranza...Fino ad ora ogni personaggio di The Walking Dead, pur con le proprie diversità, ha rappresentato solo un sopravvissuto in un gruppo di sopravvissuti. E' arrivato il momento che tutti tornino ad essere delle persone come lo erano un tempo, persone con dei sogni, dei desideri, degli amori. Con un futuro. La fattoria è stata come un'oasi in pieno deserto, un pezzo di terra dove incredibilmente sembrava regnare la pace, dove è ancora la natura a scandire lo scorrere del tempo. C'era si la preoccupazione di trovare la piccola Sophia, anche se per qualcuno come Shane si trattava solo di una rischiosa perdita di tempo, ma erano tutti felici di aver trovato quell'angolo di paradiso.Ma la morte che cammina si nasconde anche lì.Glenn decide infatti, sotto consiglio di Dale, di raccontare ai suoi compagni del fienile pieno di zombi. Ecco che d'un tratto ritornano tutte le paure e tutte le insicurezze di sempre. E' necessario agire subito. Così pensa Shane, che rivolgendosi a Rick lo mette di fronte ad un bivio: o ripuliscono il capannone dalle creature, contravvenendo alle regole di Hershel, o si parte per raggiungere finalmente Fort Benning. Rick prova a convincerlo che si può anche continuare a vivere come hanno fatto nei giorni appena trascorsi, accettando l'esistenza del fienile e seguendo le direttive di Greene, al quale va il merito di averli accolti nella sua terra. Il minimo che possono fare è rispettare ciò che chiede, anche se così estremo.Shane, per la prima volta, lo contraddice di fronte all'intero gruppo, mettendo in seria discussione la sua figura sempre più spenta di leader. Ma alla fine è disposto a concedere all'amico una sorta di ultima chance per cercare di convincere con le buone Greene. Il medico però è un osso duro e ogni tentativo di Rick di trovare un'intesa sembra peggiorare ancora di più la situazione: entro la fine della settimana lui ed il resto del gruppo dovranno infatti lasciare la fattoria. Alla discussione assiste di nascosto Maggie: lei ha provato sulla sua pelle cosa significa essere una preda di uno di quegli esseri e se non fosse stato per Glenn ora sarebbe morta. Di questo parlerà con il padre, al quale ricorda una frase che lui ha spesso usato con lei: ama il tuo prossimo. Rick nel frattempo torna da Shane, che ormai staziona di fronte al fienile. Il colloquio con Greene si è rivelato infruttuoso e Walsh non ha più intenzione di seguire le tattiche diplomatiche del suo amico, ma Rick lo fredda con una sconcertante rivelazione: Lori è incinta. Rimanere alla fattoria ma entrare in contrasto con Hershel e le sue regole significherebbe essere costretti ad abbandonare la proprietà, il che rappresenterebbe un suicidio perchè intraprendere un altro viaggio, fosse anche per dirigersi a Fort Benning, con una donna che aspetta un bambino, sarebbe impossibile oltre che pericoloso per l'intero gruppo. Ecco il perchè della cautela di Rick.Ma Shane non ascolta più le parole di un uomo che, a detta sua, va in giro a salvare gatti sugli alberi. Lui ha ben chiaro cosa fare: recuperare le armi e sterminare quei mostri. Punto. Ma prima vuole fare una visita a Lori. La sua immagine dell'uomo buono, della persona corretta, è ormai andata in frantumi per sempre, e ciò che dirà alla moglie del suo migliore amico (ormai ancora per poco) sarà solo l'ennesima conferma di ciò. "Rick non è fatto per questo mondo" dice Shane ad una attonita Lori. Non si può continuare a fare i poliziotti in una terra tornata ad essere selvaggia, priva di regole, dove solo il più forte, il più scaltro ha la meglio. Non c'è posto per gli eroi, non in questa epoca. Shane ricorda alla donna di quante volte lui le sia stato accanto e le abbia salvato la vita, al contrario di suo marito. Ora più che mai, con l'arrivo di un bambino che lui sa essere suo, Shane le starà vicino.La replica di Lori risponde ai miei dubbi avuti nella puntata precedente, quelli relativi cioè alla paternità del piccolo. Nemmeno lei sa con esattezza chi sia il padre, ma anche se fosse Shane, parole sue:"Questo bambino non sarà mai il tuo, perchè tu non puoi fare niente per cambiare le cose".I rapporti fra i due sembrano quindi definitivamente troncati (anche se io di Lori mi fido meno che di un banchiere).Si consolida invece la coppia formata da Glenn e Maggie, con quest'ultima che sta spingendo sempre più il suo ragazzo a tirare fuori un po' di carattere. E sembra stia nascendo qualcosa di importante fra Carol e Daryl. Certo che questa donna si sceglie sempre degli uomini dal temperamento facile eh?Ma torniamo al nocciolo della storia. Il saggio Dale ha capito bene le cattive intenzioni di Shane, così con una scusa, si allontana dal campo per cercare di nascondere le armi in un luogo sicuro. Ma Walsh lo trova con le mani nel sacco:"Dammi quelle armi". Lo avvisa, ma Dale ha un fucile e sarebbe in teoria colui che ha il coltello dalla parte del manico. Gli basterebbe infatti sparargli e buona parte delle tensioni nel gruppo svanirebbero...ma non ci riesce, non ha la forza di uccidere un uomo a sangue freddo, come farebbe invece Shane. "E' questo il tuo posto Shane, questo mondo così com'è ora" gli dice Dale.Due leader, due figure forti ma completamente diverse. Rick, il giusto, l'uomo pronto a sacrificare la propria vita pur di salvare quella degli altri, l'uomo con dei principi validi anche in un mondo di morti viventi. E Shane. L'istinto di sopravvivenza fatto a persona, il vero animale da branco con tatuato nella propria mente il motto "mors tua vita mea". Due stili di leadership. Fino a questo punto del viaggio abbiamo visto Rick al comando, ma forse ora tocca a Shane.Quest'ultimo infatti risolve in poco tempo, e a suo modo, il problema degli zombi nel fienile.Basta rischiare le nostre vite per una ragazzina ormai morta, basta vivere accanto ad un capannone pieno di creature affamate. Basta. E' tempo di agire. Aperta la porta del fienile comincia il massacro sotto gli occhi impotenti di Greene, che aveva appena convinto Rick a catturare, senza ucciderli, due zombi dalla palude per aggiungerli agli altri rinchiusi.Tutti seguono Shane senza discutere, tutti si mettono in riga per freddare quelle creature. E in pochi minuti il problema è risolto. Ha vinto la politica di Shane.Ma rimane la sorpresa finale, che non è altro che l'ennesima sconfitta per Rick e il suo modo di agire. Dal fienile esce infatti Sophia, ormai divenuta anche lei uno zombi. Tutto il gruppo ha trascorso intere giornate alla ricerca di quella bambina; Daryl è quasi morto. Ma la piccola non solo era già morta, ma è stata per tutto quel tempo a pochi metri da loro. Uno spietato scherzo del destino.Sarà proprio Rick a freddare con un colpo alla testa Sophia...Puntata incredibile. Il prossimo episodio si intitolerà Nebraska, guardate cosa ci aspetta!!!

 

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort