SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • La BBFC vieta l'uscita di The Human Centipede 2: Full Sequence nel Regno Unito sia al cinema che in DVD

La BBFC vieta l'uscita di The Human Centipede 2: Full Sequence nel Regno Unito sia al cinema che in DVD

Sembrerebbe la classica trovata commerciale vista mille volte dai tempi del geniale William Castle e i suoi gimmick, eppure è tutto vero. La BBFC (British Board of Film Classification), organizzazione che si occupa di classificare i film nel Regno Unito, ovvero stabilire a quale fascia di pubblico è adatto un determinato lungometraggio (un po' come fa la MPAA negli Usa), ha deciso che The Human Centipede 2: Full Sequence non debba essere in alcun modo proiettato in sala nè venduto in DVD, divieto valido ovviamente solo per il Regno Unito. I motivi sono legati ai suoi contenuti, giudicati evidentemente così forti da varcare ogni soglia del ragionevole.Tramite il comunicato della BBFC, che vi racconto qui di seguito per sommi capi, è stato possibile carpire anche una porzione della trama di questo sequel, che vedrà protagonista un uomo che, dopo aver visto il DVD di The Human Centipede: First Sequence, rimarrà così colpito dall'idea di realizzare un centipede umano, da volerla replicare nella realtà. Al contrario della prima pellicola, che seppur non destinata certo alle famiglie lasciava per alcuni versi intuire più che mostrare in modo esplicito, in The Human Centipede 2: Full Sequence, sempre a quanto afferma la BBFC, si indugerà su ogni dettaglio più morboso e stomachevole. Ci sarà spazio per mutilazioni e defecazioni forzate di ogni tipo nella bocca delle vittime, atti sessuali espliciti e violenza di varia natura, il tutto osservato dalla prospettiva del protagonista, come se fossimo noi a commettere queste azioni.Vengono descritte nel dettaglio un paio di sequenze, come ad esempio quella in cui il protagonista, sessualmente eccitato dalla visione di First Sequence in DVD, si masturba arrotolando attorno al pene della carta vetrata, oppure un'altra dove c'è una penetrazione con tanto di pene armato di filo spinato. La pellicola di Tom Six in pratica non sarebbe nient'altro che questo: trama inesistente, personaggi non approfonditi, nulla. Solo una sequela di violenze e torture ad opera di un compiaciuto protagonista.E questo, secondo la BBFC, non è tollerabile, nemmeno destinando la visione ad un pubblico di soli adulti.A questa decisione hanno di recente risposto la Eureka Entertainment e la Bounty Films, ovvero coloro che si sarebbero dovuti occupare della distribuzione della pellicola in UK. Sostanzialmente nel loro ricorso si sottolinea il fatto che, di norma, un film horror abbia come scopo quello di scioccare lo spettatore. Aggiungono sempre i distributori che gli appassionati di questo genere sanno perfettamente comprendere in modo autonomo che si tratti di puro entertainment, di fiction, e non di qualcosa che inciti ad una qualsiasi emulazione.La Eureka Entertainment e la Bounty Films ora ricorreranno alla VAC (Video Appeals Committee), l'organo a cui ci si può rivolgere proprio quando la BBFC mette il veto ad un film, annullando, in caso positivo, la decisione di quest'ultima.Vedremo cosa accadrà...Nel frattempo la IFC Midnight si è aggiudicata i diritti di The Human Centipede 2: Full Sequence, che uscirà nel Nord America alla fine del 2011. Non male come pubblicità...

 

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • porno - turk porno
  • kacakbahis99 - writing a profile for resume