SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • I Spit on your Grave: la Recensione di Actarus

I Spit on your Grave: la Recensione di Actarus

Una giovane e affascinante scrittrice, Jennifer Hills, per realizzare il suo nuovo romanzo decide fuggire dal caos cittadino e trovare la giusta ispirazione in una casetta situata in un tranquillo luogo di campagna circondato dai boschi. Verrà presa di mira da un gruppo di balordi che la violenterà e le infliggerà le più brutali sevizie. Gettatasi nel fiume, gli stupratori la crederanno morta, ma qualche giorno dopo Jennifer tornerà. Sarà come rinata e da quel momento avrà un nuovo scopo nella sua vita: far pagare ad ognuno di quei porci quello che ha dovuto subire.Quando si ha il compito di riproporre una pellicola con una trama così essenziale come quella di Non Violentate Jennifer, lo scioccante rape and revenge del 1978, ci si dovrebbe chiedere cosa si potrebbe introdurre di nuovo per attrarre il pubblico, soprattutto tenendo in considerazione che da allora sono usciti forse centinaia di titoli con un plot sostanzialmente identico.Ecco cosa dichiarò in proposito il regista e sceneggiatore Steven R. Monroe, quando il film si trovava ancora in fase di lavorazione:"Avevamo intenzione di rimanere il più possibile fedeli all'originale, mentre comunque si stava cercando di aggiornare il tutto in qualche modo...ci sarà un personaggio nuovo rispetto al film del 78, si tratta di uno sceriffo interpretato da Andrew Howard e, ovviamente, verrà aumentato il sangue, la brutalità e la durata delle sequenze di tortura. Abbiamo anche cercato di aggiornare lo stile del film, che avrà un taglio davvero voyeuristico ed un forte realismo".Insomma diamoci dentro con la violenza! Un ragionamento che condivido in pieno, proprio perchè con uno schema narrativo così elementare l'unica via da percorrere per proporre qualche novità consisteva in un "upgrade" del tasso gore. E da questo punto di vista l'obiettivo è stato senza dubbio raggiunto: in I Spit on your Grave sono presenti delle sequenze molto forti, una in particolare quasi stomachevole, sempre legata alle torture ordite dalla feroce Jennifer ai danni dei suoi ex aguzzini.Però, nonostante questo, la scintilla non scocca. Il Resto della Recensione la trovate QUICome sempre, se altri Redattori volessero esprimere il proprio parere sul film, lo Splattercontainer da la possibilità ad ognuno di voi di pubblicare la vostra Recensione.

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Giovedì, 19 Settembre 2013
  • Da Alberto Genovese

I Spit on Your Grave 2

  • Martedì, 08 Maggio 2012
  • Da Super User

Sequenze inedite con Claudia Gerini dal set di Tulpa, il Thriller Horror di Federico Zampaglione

  • Mercoledì, 15 Settembre 2010
  • Da Super User

I Spit on Your Grave - I Due Trailer Ufficiali, i Movie Clip ed i Teaser Poster

  • Giovedì, 10 Dicembre 2009
  • Da Super User

Jennifer's Body - La Recensione

  • Giovedì, 16 Dicembre 2010
  • Da Super User

Mirrors 2: La Recensione di Actarus

  • Lunedì, 22 Luglio 2013
  • Da Super User

Primo trailer ufficiale per I Spit on your Grave 2

  • Venerdì, 28 Marzo 2014
  • Da Joomla\CMS\User\User

I Spit On Your Grave Non Violentate Jennifer (1978) - Trailer Film Originale

  • Giovedì, 14 Marzo 2013
  • Da Cristina Spin

Dead Snow

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • porno - turk porno
  • kacakbahis99 - writing a profile for resume