SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • Hellraiser (remake): il Primo Punto della Situazione sul Remake del Capolavoro di Clive Barker

Hellraiser (remake): il Primo Punto della Situazione sul Remake del Capolavoro di Clive Barker

Le voci su un possibile remake di Hellraiser circolano da più di cinque anni ormai, ma alla fine qualsiasi notizia si è poi rivelata priva di fondamento, o comunque non si è mai concretizzata. La prima volta che ne sentii parlare fu quando lo stesso Clive Barker raccontò di essere stato coinvolto nel progetto dai Weinstein in qualità di sceneggiatore e produttore esecutivo. Clive era per certi versi emozionato di rimettere le mani sulle sue creature, soprattutto perchè seppe che la pellicola avrebbe avuto un discreto budget rispetto ai 900.000 dollari dell'Hellraiser originale. Sembrò banale, ma l'unica condizione per rendere il tutto fattibile per Barker sarebbe stata la buona qualità del film, in pratica "O lo fate come dico io oppure addio".Il regista e sceneggiatore realizzò un primo trattamento di circa 45 pagine, a detta sua decisamente più gore e brutali del suo predecessore. Nonostante la Dimension Film avesse intenzione di girare un remake, la sua idea era più indirizzata ad una totale rivisitazione della storia. Passarono diversi mesi e arrivò un'altra notizia molto interessante: i Weinstein trovarono finalmente i registi. Si trattava della coppia di filmaker Alexandre Bustillo e Julien Maury, gli stessi del devastante à l'intérieur. Con questa novità però arrivò il primo cambiamento. Bustillo e Maury si sarebbero dovuti occupare anche della sceneggiatura, che avrebbe tratto spunto dal trattamento di Barker. Quest'ultimo infatti passò il testimone ai due per la stesura finale. Di positivo comunque ci fu la totale approvazione di questi nomi da parte di Clive, impressionato positivamente da à l'intérieur.Ci fu poi un'intervista che il grande Doug Bradley, l'unico e assoluto Pinhead, rilasciò ad un magazine. Fra le varie domande ci fu anche quella su Hellraiser Remake, e nonostante l'attore non fosse stato ancora coinvolto nel film si mostrò particolarmente interessato a prenderne parte.Arrivò finalmente il momento che tutti aspettavano. Il remake venne ufficialmente annunciato con il titolo di Clive Barker Presents: Hellraiser e la sua data di uscita nelle sale fu programmata per il Settembre del 2008.Da questo momento in poi...il caos.Diversi mesi dopo la Dimension Film congelò il progetto, facendolo slittare direttamente al Gennaio del 2009. La produzione fece sapere che i motivi erano legati "semplicemente" alla ricerca di un nuovo sceneggiatore, che a quel punto avrebbe scritto una nuova storia al posto di Alexandre Bustillo e Julien Maury, i quali sarebbero comunque rimasti in qualità di registi.Dopo altri mesi finalmente vennero reclutati Marcus Dustan e Patrick Melton, sceneggiatori della trilogia di Feast e degli ultimi capitoli di Saw, ma, nonostante i simpatici Weinstein (quanto li odio) avessero assicurato tutti del contrario, Bustillo e Maury furono silurati. Al loro posto si pensò arrivasse, con grande disapprovazione di tutti i fan di Hellraiser, Darren Lynn Bousman, che però ci tenne a smentire subito la notizia.Fra conferme, smentite, sole e pettegolezzi, anche il 2008 stava volgendo al termine, non prima però di un'altra rivoluzione. Fuori dal progetto Marcus Dustan e Patrick Melton e totale gestione dello stesso nelle mani di un promettente regista francese che proprio in quell'anno destò scalpore con il suo Martyrs: Pascal Laugier. Quest'ultimo era elettrizzato al solo pensiero di potersi occupare di un capolavoro come Hellraiser. "Il sogno di un bambino che diventa realtà" disse Laugier. Ancora una volta si tornò fiduciosi sul progetto, anche se le prime immagini di test del nuovo Pinhead lasciarono tutti alquanto perplessi, per non dire inorriditi. Lo stesso Barker le massacrò senza pietà.Queste pessime reazioni forzarono lo stesso Pascal Laugier a ribadire che si trattava solo di alcune immagini relative ad una personale interpretazione di Pinhead da parte di Gary J. Tunnicliffe, lo specialista in make-up coinvolto nel remake. Nulla di ufficiale quindi. Il regista poi, esattamente come fece Clive Barker tempo prima, chiarì a tutti che il nuovo Hellraiser non sarebbe stato un rifacimento, ma un reboot, un po' come Rob Zombie con Halloween. Mesi dopo, proprio come Barker...ciao ciao anche a Laugier. Ricordo quando alla prima per la stampa di Martyrs, il regista spiegò che lavorare con questa gente si stava rivelando davvero difficile e che, in buona sostanza, stavano provando a costringerlo a dirigere Hellraiser in un modo che a lui non andava per niente bene. Quindi, almeno in questa occasione, è stato lo stesso regista a dare il ben servito ai produttori.E anche il 2009, dopo mille notizie funeste, stava finendo.L'ultimo colpo di coda dell'anno fu l'annuncio che il film sarebbe stato girato in 3D...si ma da chi, visto che questo progetto si era ormai trasformato nella nuova Maledizione di Tutankhamon?Ed eccoci arrivati ai giorni nostri: Ottobre 2010.Sostanzialmente la musica non è cambiata, visto che si tirano fuori nomi a casaccio che poi vengono o smentiti o fatti fuori senza pietà, però ho la terribile sensazione che questa volta ci siamo. Perchè allora avrei usato la parola "terribile"? Beh sentite un po'.Il nuovo regista di Hellraiser 3D sarà...Christian E. Christiansen!!!Echicazz'è?Ricordate una mia News relativa ad un film che non promette nulla di buono dal titolo The Roommate? No? Tranquilli non mi offendo, comunque leggetevi la News.Ecco, quest'uomo, dopo Clive Barker, Alexandre Bustillo, Julien Maury e Pascal Laugier sarà con buona probabilità (io direi al 99%) il nuovo regista di questo tribolatissimo progetto. Ma perchè, direte voi, sono così sicuro che sarà lui? Perchè ormai sembra chiaro che ai due simpatici Frankenweinstein non va giù che qualcuno possa gestire il reboot di Hellraiser come meglio crede. Preferiscono avere tra le mani gente più malleabile che esegua sostanzialmente il compito che gli è stato assegnato. Poi chissà, magari Christiansen si rivelerà più ostico e cazzuto di tutti i suoi predecessori, ma non credo andrà così.L'intento della produzione (mettetevi comodi perchè questa è da suicidio di massa) sarebbe quello di adattare Hellraiser ad un pubblico di adolescenti, ecco quindi secondo loro del perchè sia stato scelto questo regista, reduce appunto dal teen thriller The Roommate.Si conosce anche il nome della possibile protagonista. Amber Heard, già vista in pellicole come Benvenuti a Zombieland e All the Boys Love Mandy Lane.Bene, ho terminato questo lungo Punto della Situazione (ma in un'altra News affronterò anche il capitolo Hellraiser: Revelations, non pensate di cavarvela così). Ora tocca a voi...fatemi sapere che ne pensate!!!

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Martedì, 17 Novembre 2009
  • Da Super User

Dread - Fino a che punto può arrivare la tua Paura?

  • Lunedì, 01 Marzo 2010
  • Da Super User

Candyman 4 - In lavorazione? No è giì morto!!!

  • Domenica, 30 Novembre 2008
  • Da Lercio

Prossima Fermata: L'Inferno

  • Martedì, 10 Dicembre 2019
  • Da Joomla\CMS\User\User

Clive Barker

  • Venerdì, 23 Gennaio 2015
  • Da Marco Viola

Il Lament Configuration di Hellraiser versione Cubo di Rubik

  • Mercoledì, 20 Novembre 2013
  • Da Super User

E' uscito Abarat - Assoluta Mezzanotte, Terzo Volume della Saga Fantasy Horror di Clive Barker

  • Lunedì, 10 Marzo 2014
  • Da Super User

Among the Living - Torna la Violenza di À l'intérieur nel Trailer del nuovo film horror di Alexandre Bustillo e Julien Maury

  • Venerdì, 15 Novembre 2013
  • Da Super User

Il TOHorror chiude il Festival con CABAL (Nightbreed - The Cabal Cut) di Clive Barker

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort