SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo
  • Home
  • News
  • Predators - Un Estratto del Pressbook in Esclusiva per Splattercontainer

Predators - Un Estratto del Pressbook in Esclusiva per Splattercontainer

Il 14 di Luglio Predators uscirà in tutti i cinema italiani e per l'occasione Splattercontainer, Bad Taste, Comingsoon, EveryEye e ScreenWeek vi propongono degli imperdibili contenuti in esclusiva. Vi ricordiamo anche la Pagina Ufficiale di Facebook del film, alla quale potete accedere cliccando QUI.
Vi lasciamo qui di seguito con il pressbook di Predators in esclusiva per SC.


Un uomo cade nel vuoto a velocità spaventosa, mentre il paracadute si apre solo pochi secondi prima di una morte certa. Il vincitore dell'Oscar® Adrien Brody è stato scelto nei panni dell'ex militare Royce, il riluttante leader degli umani, che inizia il film senza avere idea di dove si trovi o le circostanze che lo hanno portato lì. "Nei miei film, cerco sempre di ottenere i migliori attori possibili", spiega Rodriguez. "Quando stavo realizzando Sin City, una pellicola tratta da un fumetto, avevo a disposizione Bruce Willis, Benicio Del Toro e Mickey Rourke. Questo permette di migliorare il materiale a tal punto che non lo si può ignorare o considerarlo 'un semplice film-fumetto', così c'è una profondità maggiore. In questo senso, abbiamo un attore vincitore dell'Oscar, Adrien, che vuole far parte di una pellicola d'azione e fornire tutto quello che ha per esprimere una grande interpretazione e rendere credibile questo mondo. E' una scelta originale, perché non vuoi ricordarti costantemente che stai osservando un film. Hai bisogno di attori che tengano ancorata la pellicola alla realtà, considerando che la nostra storia è veramente fantastica.


La differenza è enorme e improvvisamente credi a tutto quello che viene detto e fatto". Così, sono venuti fuori dei paragoni inevitabili con il ruolo di Dutch in Predator, praticamente fin dal momento in cui Brody è stato scelto per incarnare il mercenario Royce. "Non avevamo intenzione di replicare il personaggio di Arnold in PREDATORS", sostiene Antal, "altrimenti avremmo creato un danno al film e al pubblico. Il ruolo di Royce è fantastico per Adrien. Penso che gli spettatori saranno molto felici di vedere il suo lavoro nella pellicola". "Non puoi competere con Arnold Schwarzenegger, quindi perché andare in quella direzione? E' molto meglio fare qualcosa che la gente non si aspetta", aggiunge Rodriguez. "La nostra strategia era di scegliere gli attori migliori, ma senza mostrare un braccio di ferro. Dici alle persone che faranno parte di un film di Predator che sarà diverso e coraggioso, così loro arrivano di corsa".


A livello fisico ed emotivo, gli attori dovevano essere credibili. "Fin dall'inizio, sapevamo tutti che la cosa più importante sarebbe stato avere degli ottimi attori", aggiunge Antal. "Quando realizzi un film, devi avere qualcuno che offre un certo peso all'interpretazione. Io posso far apparire chiunque un duro, ma non posso insegnare loro come recitare. Robert e io eravamo veramente eccitati dalla presenza di Adrien, perché è un attore fantastico. Lui comprende bene che il mestiere di attore è diventare quello di cui c'è bisogno per la storia". "I soldati contemporanei mi assomigliano", commenta Brody. "I film attuali sono cambiati, ormai sono più radicati nella realtà. I soldati non sono dei superuomini. Penso che questo faccia parte di quello che mi attirava nel progetto, volevo creare un eroe tragico e pieno di difetti per il film. Royce è essenzialmente un solitario. In un certo senso, è la sua maggiore qualità come assassino e la sua maggiore debolezza come essere umano. In questa situazione, gli viene chiesto di fare una scelta per condurre le persone e occuparsi di loro, cosa che lui ritiene lo porterà a essere ucciso o che comunque non pensa di essere in grado di fare. Ci piaceva l'idea di creare un personaggio costretto a compiere una scelta contro la sua natura". Un altro attore affermato, Laurence Fishburne, interpreta Noland, un essere umano che sopravvive sul pianeta. La sua caverna segreta contiene numerosi oggetti e armi. La semplice esistenza di Noland sul pianeta alieno fornisce degli indizi di una storia notevole dei Predators.


"Una volta che hai dato vita a questo pianeta, ci sono tante cose che possono succedere e con personaggi come Noland, potenzialmente ci sono molte storie da raccontare", rivela Rodriguez. Lo sceneggiatore Michael Finch aggiunge che 'Noland può rivelarci buona parte della storia e ha un compito preciso, ossia dimostrare alle persone coinvolte che morire su questo pianeta potrebbe non essere la cosa peggiore. In realtà, vivere potrebbe esserlo". "Avremmo potuto spostarci in varie direzioni con la scelta del personaggio di Noland", ammette Rodriguez. "Laurence e Nimrod hanno lavorato insieme prima d'ora, al thriller del 2009 Blindato, ma il nome di Laurence è venuto fuori dallo studio, perché anche loro sono suoi grandi fan. Lui era in cima alla lista e io ho detto che sarebbe stato semplice. Avevo già sentito tutte queste storie magnifiche su Laurence da parte di Nimrod, quindi sembrava proprio la scelta giusta. La prima volta che l'ho incontrato, lui era già davanti alla cinepresa nei panni di Noland, mentre io ero sconvolto, era un momento veramente magico. Lui si divertiva un mondo". Fishburne ha reagito bene alla direzione che i realizzatori stavano prendendo. "La cosa bella del film è che è un ritorno al vecchio Predator", commenta l'attore. "La struttura è praticamente la stessa, così come gli archetipi dei personaggi sono sufficientemente simili per fornire la sensazione espressa dal vecchio film. Il mio personaggio è uno di quegli elementi che collega la vicenda al primo episodio. Penso che Noland sia una strizzata d'occhio allo spettatore". "Noland spiega agli altri quello che succede e la ragione per cui tutti si trovano lì, permettendo al pubblico di entrare a far parte delle vicende della pellicola. Quando Predator è uscito, non avevamo mai visto prima questa creatura, ed era veramente un uomo nero affascinante", aggiunge Fishburne.

"E' un ritorno alla tensione e all'eccitazione del primo film. Abbiamo una nuova stirpe di Predator in questo film, ma i realizzatori si sono presi il tempo di guardare il primo episodio, prendere gli elementi migliori e cercare di perfezionarli, mentre intanto li onoravano in qualsiasi modo possibile. Penso che il risultato sia efficace, soprattutto per la sceneggiatura, la scelta del gruppo di attori e gli archetipi che questi personaggi rappresentano".


Qui di seguito invece vi segnaliamo i Link alle pagine dei contenuti speciali offerti in esclusiva dagli altri Portali.


Cineblog - Secondo Estratto del Pressbook

Badtaste vi spiega come è stata ricostruita la giungla

ComingSoon svela la fase di scrittura e preparazione del film

EveryEye e ScreenWeek ci raccontano i nuovi Predators

 

Articoli correlati
Altri articoli
  • Domenica, 29 Novembre 2009
  • Da Super User

Predators - Nuovi imperdibili Aggiornamenti

  • Mercoledì, 24 Novembre 2010
  • Da Super User

Adrien Brody vince la Causa...bloccata la distribuzione di Giallo in USA

  • Mercoledì, 06 Dicembre 2006
  • Da Luca Durante

Non aprite quella Porta: L'Inizio

  • Lunedì, 15 Settembre 2008
  • Da Luca Durante

Mulberry Street

  • Sabato, 24 Novembre 2012
  • Da Super User

VS REVIEWS - Prometheus di Ridley Scott

  • Giovedì, 17 Novembre 2005
  • Da Marco Viola

White Noise: Non Ascoltate

  • Sabato, 27 Ottobre 2012
  • Da DCF

Silent Hill: Revelation 3D [1]

  • Lunedì, 04 Giugno 2012
  • Da Super User

CANNES 2012 - Cosmopolis di Cronenberg e considerazioni finali sul Festival...

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort