SplatterContainer Logo
SplatterContainer Logo

Edwige Fenech

Biography

Da padre Francese e madre Tunisina, nasce in Algeria colei che tutt'oggi viene ricordata come l'icona incontrastata della commedia sexy all'italiana, come la principessa di quel genere cinematografico fatto di docce, doppi sensi e giarrettiere: Edwige Fenech. Ancora prima di approdare al cinema, la nostra pin-up è già un personaggio noto tra le fantasie erotiche maschili, vista la sua assidua presenza in diverse riviste per soli adulti. Dopo una breve parentesi in qualche pellicola in Germania, intorno agli anni 70, accade la svolta: Edwige sbarca in Italia, e, sposatasi con il produttore Luciano Martino, inizia la sua carriera di attrice protagonista, interpretando numerosi thriller. Erano gli anni dei grandi successi di Dario Argento, successi che generarono un'infinità di cloni, alcuni dei quali anche di buon livello: Lo strano vizio della Signora Wardh, Tutti i colori del buio, Perchè quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer?, sono solo alcuni dei gialli che vedono come protagonista la Fenech, la quale riesce a miscelare talento ed erotismo con sagace maestria. Ma la vera consacrazione arriva pochi anni dopo, con un titolo che ha fatto storia:\"Quel gran pezzo della Ubalda tutta nuda e tutta calda\", pellicola in costume con il mitico Pippo Franco. Lo straordinario successo ottenuto da questa commedia lancia la splendida Edwige nel firmamento delle star cinematografiche, divenendo il simbolo della commedia sexy. Con il suo fisico prorompente, misto al suo fascino a tratti ingenuo e a tratti malizioso e provocante, manda letteralmente in estasi il pubblico che, sempre numeroso, accorre ai suoi film. I registi e gli sceneggiatori, consapevoli di trovarsi tra le mani una \"gallina dalle uova d'oro\", le fanno interpretare praticamente di tutto: la moglie, la nonna, l'insegnante, la poliziotta, la pretora e moltissimi altri ruoli volti a creare situazioni piccanti a non finire. Verso i primi degli anni 80, la commedia scollacciata volge al termine, la Fenech divorzia dal suo compagno produttore, e si sposa con Luca Cordero di Montezemolo. Da questo momento in poi Edwige, appesa al chiodo la giarrettiera, dopo un discreto successo come presentatrice, si dedica alla fiction, fondando un'importante casa di produzione, la Immagine e Cinema S.r.l., della quale risulta anche presidente. Nel 2007 compare in un cameo nel film Hostel: Part II proprio nel ruolo dell'insegnante, un dichiarato omaggio del regista Eli Roth e del produttore Quentin Tarantino, grandi appassionati e conoscitori del cinema di genere italiano.

 

 

Copyright © Splattercontainer | Informativa sulla Privacy | Powered by Tix Production

 

  • gunceladres.top - bahis siteleri - casino siteleri - alanya escort